Follow Us

Follow us

CONTATTACI PER INFORMAZIONI

GO UP
Image Alt

Conserve e natura

CONSERVE E NATURA

Il territorio dell’altopiano bornese, per le sue particolari caratteristiche climatiche, di esposizione al sole e alle correnti, altimetriche, ecc., è ricco di prodotti che possono essere trovati e raccolti nelle diverse stagioni dell’anno.

Le erbe di campo selvatiche la fanno senza dubbio da padrone: si inizia in primavera, quando la neve invernale si scioglie sui prati e lascia spazio al tarassaco, anche chiamato cicoria, un’erba amarognola dalle foglie tenere perfette da mangiare in insalata e dalla radice corposa che viene conservata sottolio. Quando la cicoria fiorisce, il suo fiore giallo può essere utilizzato per preparare un miele prodotto dalla macerazione dei fiori nello zucchero. Un nettare delicatissimo perfetto per i formaggi di montagna.

Vi sarà capitato di passeggiare talvolta in montagna e di essere colpiti da un intenso odore di aglio: guardandovi attorno, non lontano avreste trovato qualche piccola distesa di aglio orsino, un’erba selvatica dalle verdi foglie carnose e dall’odore intenso, appunto, di aglio. I piatti preparati con quest’erba sono straordinariamente saporiti e, buone notizie, senza il pericolo che il sapore dell’aglio si riproponga nelle ore a seguire.

Sono davvero numerose le erbe che i nostri monti ci regalano fino alla fine dell’estate: la malva, il luppolo, gli asparagi selvatici, la borraggine, gli spinaci selvatici, … ognuna di queste, e molte altre ancora, ha proprietà e utilizzi radicati nelle nostre tradizioni sia per usi in cucina, sia per la preparazione di rimedi naturali per i piccoli malanni di stagione.

I nostri boschi sono poi ricchi di frutti ricchi di sapore, primi fra tutti i dolcissimi frutti di bosco: fragoline selvatiche, mirtilli e more, bacche piccole e delicate dal sapore intenso e zuccherino.

E ovviamente non possiamo dimenticare i tanti funghi che popolano il nostro sottobosco e che sono cruccio e delizia dei tanti appassionati che amano raccoglierli.